Blog di Mazzano Romano. Fai sentire la tua voce!

Se vuoi scrivere news, notizie, eventi, foto, video, contattaci

“li sòrdi manneno l’acqua pe’ lo su”


dscn2676.JPGCosì dicevano a Mazzano i nostri antenati, come per dire che con i soldi si può vincere persino la legge della natura secondo cui l’acqua scorre sulla pendenza naturale del terreno che attraversa (quindi va pe’ lo giù).

Qualche tempo fa si parlava su questo blog delle difficoltà dei piccoli Comuni come il nostro a fronteggiare le crescenti richieste di servizi o il bisogno di infrastrutture, data la scarsezza endemica dei mezzi a disposizione: constatazione e conclusione amara: ce vònno li sòrdi…
Come soddisfare i bisogni con la scarsità dei mezzi a disposizione è il tema centrale di importanti discipline (economia politica, politica economica, scienza delle finanze, ecc.) per la cui soluzione si mettono in campo ed a confronto, senza soluzioni definitive e qualche volta nemmeno provvisorie, teorie economiche, politiche, sociali, e amministrative.

Molti Comuni per ottenere la realizzazione di qualche opera di interesse pubblico si avvalgono dei c.d. “accordi di programma”, una specie di contratto con proprietari di terreni o imprenditori edili, una sorta di mercanteggiamento per cui io (Comune) ti consento (a te palazzinaro) di ottenete una cubatura edificabile in zona non prevista come tale nel P.R.G. e tu (imprenditore) realizzerai queste opere pubbliche. Qualcosa del genere è in atto anche a Mazzano con la lottizzazione Montefalcone e ex Ceramica Zenith.

Invece coi soldi…

dscn2677.JPGPrendiamo il Campo sportivo comunale. Ricordo ancora quanto fu desiderato dai giovani (fu persino organizzata una manifestazione con cartelli “vogliamo il campo sportivo” durante una visita di un ministro della Giustizia, l’on.le Zagari) e quanto impegno l’allora amministrazione Guidi spiegò per ottenere il finanziamento, grazie all’interessamento di quel ministro, la sua rapida realizzazione e il giorno dell’inaugurazione.

Ricordiamo tutti, quanti bei momenti di vita sociale ha regalato al paese: campionati di 3^ categoria, vittorie (un campionato vinto!), sconfitte, qualche scazzottata, partite tra scapoli e ammogliati; insomma una bella struttura su cui abbiamo vissuto tra emozioni e delusioni una larga fetta della nostra vita.

Poi, come per tante iniziative ed attività (guardiamo come languono il Parco di Mazzapiota e il Cerno sportivo comunale), specie con il “pensionamento” dei più appassionati e l’arrivo forse di altri passatempi, il campo sportivo è entrato nel dimenticatoio. Una struttura ormai senza futuro, un ettaro di terra, polveroso e abbandonato perché nessuno più ci andava a giocare.

Poi succede che arriva uno, parlo di Marcello De Angelis, un neo ricco mazzanese, pure simpatico, con la passione dello sport ed in particolare del calcio, disposto a mettere in campo (è il caso di dirlo) una sostanziosa disponibilità personale, e che ti fa?
Chiede al Comune in concessione (gratuita) il campo sportivo, ci spende sopra qualche centinaio di migliaia di euro (dicono quattro, cinque, ma anche sette), e trasforma, in men che non si dica (credo un paio di mesi) questo angolo polveroso e obsoleto in uno stadio vero e proprio, un fantastico tappeto verde a beneficio dei giocatori ma anche degli occhi dell’osservatore, dotandolo di altre piccole infrastrutture compresi spogliatoi a norma, una tribuna con tanto di panchine, un campo di calcetto attiguo, parcheggi e che altro?
Ah sì, la scuola di calcio, con tanto di istruttori per ogni categoria, e tanti bambini, ragazzi e giovanotti dotati, gratis et amore dei, di borsoni sportivi, tute, divise da calcio complete. Un vero spettacolo sia il campo (vedere foto) sia la partecipazione giovanile.

E tutto gratis. Non è meraviglioso?
Mi auguro che Marcello abbia ricevuto dai Mazzanesi i dovuti ringraziamenti per la meravigliosa realizzazione e soprattutto per aver creato questo angolo di vita giovanile.
E’ vero allora che “li sòrdi manneno l’acqua pe’ lo su?”

1 commento a ““li sòrdi manneno l’acqua pe’ lo su””

Puoi lasciare un commento, sottoscrivere il feed RSS o inviare un trackback.

  1. angelo colapietro il 26 giu 2008 alle 17:35 ha detto:

    Solo per ricordare e dare un saluto a Vincenzo al quale è stato dedicato il campo.
    Con affetto Angelo

Scrivi un commento





domba


Banchetti informativi all’interno degli istituti superiori di Galatina per conoscere il Servizio Civile Nazionale

Per favorire la conoscenza e la divulgazione della cultura del Servizio Civile Nazionale, i volontari, come da progetto, si impegnano ad..

Galatina

Perseverare con le fusioni tra Comuni è diabolico…

A seguito della pubblicazione del manifesto dei Sindaci contrari alle fusioni dei piccoli Comuni la Segreteria territoriale del Partito Democratico di..

Cetona

Angelo Papi, docente a Somma Vesuviana, e il suo Pulcinella Niro Niro

Sul finire della seconda metà del Cinquecento, con l’affermazione della Commedia dell’Arte, grazie alla fantasia dell’attore Silvio Fiorillo, nasceva ad Acerra..

Somma Vesuviana

Nel paese dei coppoloni, l’Irpinia pura e tormentata di Vinicio Capossela

Nel paese dei coppoloni, l’Irpinia pura e tormentata di Vinicio Capossela “Non sono un artista, sono solo un emigrante”. Sono le parole..

Flumeri
Previsioni meteo per la tua città

Commenti recenti

I più commentati della settimana

  • None found

Prossimi eventi in città

Locali di Mazzano Romano